sabato 8 luglio 2017

PROVOCAZIONE DI FIRENZE ANTIFASCISTA SULLA LAPIDE DEI MARTIRI DELLE FOIBE...


Un adesivo di "Firenze Antifascista" è stato attaccato, in segno di spregio, sulla targa di "Largo martiri delle foibe" sotto la quale, ogni anno, deponiamo la nostra corona di fiori. È l'unico luogo - malmesso e totalmente abbandonato dal Comune di Firenze - dove vi è traccia di un eccidio che ha prodotto migliaia di morti: il silenzio assordante, in questa città, fa eco alla demenza dei soliti vili. Quelli che, oltre a non aver studiato la storia, hanno anche la miserabile abitudine di prendersela con i morti. Sarebbe tempo perso spiegare a questi mentecatti che nelle foibe sono stati gettati anche quegli antifascisti italiani, molti dei quali attivi nella "resistenza bianca", che non erano graditi alle milizie di Tito. Ci siamo limitati a ripulire la targa. Il ricordo dei nostri martiri è sacro.